giovedì, dicembre 15, 2005

Tra razzismo e indifferenza: la vera storia di Astutillo Malgioglio

Stavo facendo una ricerca sugli ex giocatori dell'Inter. Stranamente cercando Astutillo Malgioglio su Google non trovavo molte informazioni sull'Inter ma pagine e pagine sulla Lazio. Mi sono insospettito e ho voluto approfondire, non conoscendo affatto la storia di questo portiere dal nome buffo che portava i baffi e non giocava quasi mai. Lo ricordavo come la riserva scudettata di Zenga. Un portiere piuttosto mediocre.
Poi mi sono documentato e ho trovato una sua intervista del 2002, davvero toccante. Ho scoperto che alla Lazio ha giocato anche un "anti-Di Canio", ho scoperto che Astutillo Malgioglio, piccolo in campo era ed è un grande fuori. Vi posto l'intervista nella speranza che i tifosi che oggi vanno allo stadio a far teatrini politici riflettano e si fermino un attimo (soprattutto quelli della Lazio). Sinceramente sono rimasto davvero disgustato dallo striscione "Tornatene dai tuoi mostri".
Vale la pena, leggetela.
_________________




Il calcio business, tutto soldi e "fame di vittoria", persone come Astutillo
Malgioglio non le vuole, non sa che farsene, anzi ne ha paura. Di sicuro non
se le merita. La voce bassa, le parole piene d'amarezza. Malgioglio, 43 anni
ex portiere di Brescia, Roma, Lazio, Inter e Atalanta, racconta la sua
storia. Da giocatore ha sempre diviso il suo tempo tra i campi di calcio e
l'aiuto ai bambini disabili. Un impegno costante che lo portò ad aprire un
centro di recupero a Piacenza, città dove è nato e adesso vive. Terminata la
carriera si è dedicato totalmente ai bambini handicappati, ma da un anno è
stato costretto a chiudere la palestra per mancanza di fondi. "Hanno vinto
loro. Mi hanno battuto. Da giocatore ho lottato tutti i giorni, per
continuare ad aiutare chi, al contrario di noi calciatori, non potrà correre
mai. Adesso che sono un ex, non ho più frecce nel mio arco, né forza per
combattere. Quello del calcio è un mondo senz'anima. Gira solo intorno a se
stesso e ai suoi piccoli drammi della domenica; ogni voce fuori dal coro è
un pericolo. E quando smetti, si spengono le luci. Nessuno si ricorda più di
te". Astutillo scava nel passato e ricorda: "Avevo 19 anni ed ero titolare
del Brescia in serie B quando, grazie ad un amico, visitai per la prima
volta un centro per disabili. Mi impressionò la loro emarginazione,
l'abbandono, il menefreghismo della gente. Fu un'emozione fortissima, un
pugno nello stomaco. I miei genitori si sono sempre impegnati nel sociale,
mi avevano già "insegnato" il rispetto e la solidarietà verso gli altri, ma
quel giorno tutto mi apparve chiaro. La vita non è solo una palla di cuoio.
Mi sono messo a studiare e mi sono specializzato nei problemi motori dei
bambini. Poi col primo ingaggio ho aperto una palestra ERA 77 (dalle
iniziali del nome di mia figlia Elena nata nel 1977, mia moglie Raffaella e
del mio). Lì offrivamo terapie gratuite ai bambini disabili. Li aiutavamo a
camminare, a muoversi da soli". Il tentativo di coinvolgere i compagni di
squadra, tranne rare eccezioni, non ha mai avuto successo: "I miliardari del
pallone dicono sempre di non avere tempo, di essere stressati. Per anni io
ho fatto la spola tra il campo d'allenamento e la palestra a Piacenza:
nessuno stress, solo la sensazione di essere un uomo migliore. Con i bambini
ottenevo la vittoria più importante, la parata da ricordare". Passi per
l'indifferenza. Ma c'era chi del suo impegno nel sociale gliene faceva
addirittura una colpa: "In tutta la carriera non ho mai saltato un
allenamento. Ero uno di quelli che si definiscono "professionisti
esemplari". Eppure, spesso, non bastava. Il bravo calciatore deve pensare
solo ed esclusivamente al calcio. Qualsiasi altro interesse è visto come una
pericolosa distrazione, anche quando aiuti dei ragazzi handicappati. Hai
sempre gli occhi di tutti puntati addosso: compagni, dirigenti, tifosi. Devi
rendere al 110% per non sentire le chiacchiere odiose e disumane degli
sciocchi". E ad ogni umano errore l'ignobile commento: "Quello pensa agli
handicappati invece che a parare.Ho visto Juve-Chievo - continua
Malgioglio - e la papera di Buffon sul primo gol: può capitare di perdere la
palla in un'uscita. Ma fosse capitato a me mi avrebbero massacrato". In
carriera Malgioglio ha cambiato diverse maglie. Dovunque è andato ha
continuato ad aiutare chi aveva bisogno: "Nel 1983 sono arrivato alla Roma.
Dei due anni in giallorosso conservo ricordi splendidi. Ho avuto ottimi
rapporti con tutti. La società mi è sempre venuta incontro: portavo i
bambini disabili a Trigoria per la rieducazione, usavo la palestra della
squadra dopo l'allenamento". Tra i compagni dell'epoca il ricordo più forte
va a un indimenticabile campione che dal calcio è stato tradito fino alle
estreme conseguenze: "Di Bartolomei, il nostro capitano, aveva una
sensibilità particolare. Come me parlava poco, ma aveva un cuore grande.
Andavamo spesso negli ospedali a trovare i bambini che erano in terapia
intensiva". Ma Roma porta alla mente non solo i successi sportivi, la finale
di Coppa dei campioni e la possibilità di continuare ad impegnarsi nel
sociale. Il tono di Astutillo si fa più basso e malinconico: "Dopo due anni
in giallorosso passai alla Lazio, in serie B. Fu una stagione tormentata in
cui vissi l'episodio più triste della mia carriera. La squadra stentava, la
società era assente e disorganizzata, i tifosi non mi lasciavano in pace.
Criticavano il mio impegno fuori dal campo, insultavano la mia famiglia. Mi
sono sempre chiesto il perché di tanto odio; non ho mai preteso applausi,
solo un po' di rispetto. In casa col Vicenza perdemmo 4 a 3 e il pubblico si
scatenò. Fischi continui a ogni mio intervento, fino a quando comparve uno
striscione in curva: "Tornatene dai tuoi mostri". Alla fine della partita mi
sfilai la maglia, la calpestai, ci sputai sopra e la tirai ai tifosi. Sono
un uomo anch'io. La società chiese la mia radiazione. Dello striscione
invece non parlò nessuno". Chi non avrebbe fatto la stessa cosa? Eppure
Malgioglio ci tiene a precisare. "Quello che mi ferì di più, non furono le
cattiverie nei miei confronti ma la totale mancanza di rispetto, di
solidarietà, di pietà per quei bambini sfortunati che non c'entravano
niente. "Mostri", così li hanno chiamati. Il giorno dopo a Piacenza ho visto
i genitori di quei bambini, che mi guardavano negli occhi. Non sapevo cosa
dire. Mi sono vergognato per quei tifosi. Molti di quei bambini oggi non ci
sono più". Aveva deciso di smettere quando arrivò la telefonata di
Trapattoni: "Non è giusto che uno come te lasci il calcio" mi disse. Firmai
in bianco e restai all'Inter cinque anni, vincendo l'ultimo scudetto
nerazzurro. Con gli ingaggi rinnovai la palestra con attrezzature
all'avanguardia.Venivano da tutta Italia per fare rieducazione nel mio
centro". Il destino volle che molti anni dopo, il 4 marzo del 1990 giorno di
Lazio-Inter, Zenga, il titolare, fosse squalificato: "Giocavamo al Flaminio,
perché l'Olimpico era in ristrutturazione in vista dei Mondiali. Trapattoni
non ebbe alcun dubbio: vai in campo - mi disse - non sentire i fischi che
arriveranno, dimostra che uomo e che portiere sei. Il clima era teso, il
presidente Pellegrini mi chiese di portare dei fiori alla curva laziale per
non far scatenare i tifosi, c'era il rischio di incidenti. Io gli risposi
che non sarebbe servito a niente, ma a malincuore portai quei fiori".
Risultato? "La partita iniziò con 15 minuti di ritardo per lancio di oggetti
contro la mia porta. Mi dissero di tutto. Perdemmo 2 a 1 ma fui il migliore
in campo. Fummo bloccati negli spogliatoi per parecchio tempo. I tifosi
volevano assalirmi". Sembra assurdo ma una parte di imbecilli invece di
chiedere scusa a Malgioglio, ancora lo insulta: "Sono tornato a Roma a fine
carriera. Una volta per parlare ad un convegno sui problemi dei disabili,
all'uscita, per strada mi hanno riconosciuto e insultato". A 34 anni
Astutillo ha chiuso la carriera nell'Atalanta a causa di una serie di
gravissimi problemi fisici che ancora lo tormentano. Da un anno purtroppo il
suo centro di rieducazione è chiuso: "La salute e la mancanza di fondi mi
hanno costretto a chiudere la palestra. Io ho di che vivere, non chiedo
niente a nessuno. Ma la struttura costa molto e non me la sento di far
pagare i pazienti. Ora faccio quel che posso seguendo i casi più gravi a
domicilio. Ho ancora tanti macchinari, alcuni fatti fare su misura. Non so a
chi darli, un centro come ERA 77 rappresentava un unicum in Italia. E' un
peccato sia finita così". Dal mondo del calcio, neanche a dirlo, nessun
aiuto, nessun interesse: "Finchè fai parte di quel mondo, riesci ancora a
coinvolgere qualcuno, ad attirare l'interesse. Una volta finito di giocare
però nessuno si ricorda più di te. Non mi è mai piaciuto bussare alla porta
della gente, ho cercato di sensibilizzare tante persone. Ma ognuno deve fare
ciò che si sente". C'è un compagno che Malgioglio non dimentica: "Klinsmann
mi è sempre stato vicino. Ha seguito la mia attività per anni, aiutandomi
molto". Non ne fa un dramma, ma si sente che gli dispiace essere stato
dimenticato da tutte le sue ex società: "Eppure in un recente sondaggio sono
stato eletto miglior portiere della storia del Brescia e c'ero anch'io
nell'Inter che ha vinto l'ultimo scudetto. Ma non ho mai ricevuto un invito,
neanche per vedere una partita. Pazienza, così va la vita". Se fosse
arrivata una proposta sarebbe rimasto nel mondo del calcio? "Mi sarebbe
piaciuto lavorare con le giovanili. Ma uno come me è "pericoloso": mi
batterei contro la tratta dei baby calciatori che arrivano dall'estero,
bambini che vengono strappati dal loro ambiente. Dove finiscono tutti quelli
che non sfondano nel calcio? Se potessi, ad un ragazzo cercherei di far
capire l'importanza dello studio, del rispetto verso gli altri, e gli direi
che il gol più bello è aiutare chi ha bisogno. Perchè il calcio è un gioco,
ma la vita è un'altra cosa". Già la vita, quella che Malgioglio e sua
moglie, premiati dall'Unesco, continuano a spendere aiutando gli altri: "Mi
ha chiamato un'organizzazione cattolica, i frati trappisti di Lodi, per la
creazione di un centro per bambini abbandonati. Voglio aiutarli, le mie
macchine potrebbero ricominciare a lavorare". Chiudiamo con un'ultima
considerazione: oggi spesso la solidarietà nel mondo del pallone è solo di
facciata. Malgioglio sospira: "Un'amichevole a Natale, un sorriso alle
telecamere, una frase di circostanza e tutti a casa. Quanti dedicano davvero
qualche ora a chi soffre? So di Tommasi e pochi altri. Mosche bianche in un
mondo di ricchi, fortunati e.ciechi. Immagino le loro difficoltà. E quando
finiranno di giocare, saranno dimenticati. Perchè il calcio non ti perdona
niente, neanche la solidarietà".

lunedì, dicembre 12, 2005

La beffa mancata :-D

Sembrava la solita beffa, Inter raggiunta a pochi minuti dalla fine e invece Adriano decide che questo derby sarà suo. Il 3-2 ci sta, anche il pareggio non sarebbe stato ingiusto nonostante la prestazione a mio avviso mediocre del Milan.
Grandissimo Cambiasso come sempre, ma stasera la gioia è per l'Imperatore.

lunedì, dicembre 05, 2005

Studenti mettiamoci in regola (?)

Donne delle pulizie, giardinieri, idraulici e baby sitter da gennaio si potranno pagare con i "buoni-lavoro". Proprio così, per contrastare i pagamenti in nero dei cosiddetti "lavoretti ", nelle principali città d'Italia sta per cominciare la sperimentazione dei ticket. Si tratta di buoni dal valore di 10 euro, acquistabili in Posta o tabaccheria, utilizzabili per saldare un'ora di prestazione di "lavoro occasionale e accessorio".

E' un altro degli strumenti di flessibilità previsti dalla legge Biagi che dovrebbe garantire ai lavoratori contributi previdenziali e assicurazione contro gli infortuni, e tranquillità legale a chi li assume ogni tanto, per lavoretti di poche ore.

Verbania, Milano, Venezia, Varese, Treviso, Bolzano, Lucca, Latina, Bari e Catania sono le prime dieci città d'Italia che utilizzeranno questo nuovo sistema.

Il ticket ha un costo di 10 euro. Il lavoratore che lo riceverà, che dovrà appartenere ad alcune categorie (disoccupati, studenti, casalinghe, pensionati) , incasserà invece 7,50 euro, esentasse. Gli altri due euro e mezzo saranno divisi in questo modo: 1,30 euro all'Inps, 0,70 all'Inail e 0,50 al gestore del sistema. Il buono potrà essere riscosso presso la Posta, gli sportelli Lottomatica o presso le tabaccherie.

I sindacati sono scettici sul successo dell'operazione, ma secondo il ministero del Welfare riuscirà a far emergere alcune sacche di lavoro nero.
Resta però ancora da definire chi sarà il gestore del sistema, chi, in pratica, emetterà e riceverà questi ticket, redistribuendone il valore tra i soggetti interessati. Probabilmente sarà bandita una gara d'appalto a livello europeo.

Il ministero del Welfare ha spiegato che l'esperimento durerà un anno. E in questo lasso di tempo si potrà verificare il successo e il raggiungimento degli obiettivi.

(da tgfin)

sabato, dicembre 03, 2005

Licenza di questo blog

Da oggi questo blog segue la licenza Creative Commons.
Sarà possibile copiare il contenuto del Blog liberamente purchè ciò non avvenga per fini commerciali.

venerdì, dicembre 02, 2005

martedì, novembre 29, 2005

Grazie Facchetti

Un grande Facchetti in risposta a chi si sente di giudicare pesantemente l'Inter (sarà perché non si adegua al sistema?):

MILANO – Dopo aver raggiunto Parigi insieme con Luis Figo per partecipare in rappresentanza dell’Inter alla festa per i 50 anni di "France Football", il settimanale che assegna il "Pallone d’Oro", a Giacinto Facchetti sono state riportate le dichiarazioni, rilasciate in mattinata a Torino, dai dirigenti della Juventus.
"A Moggi mi sento di rispondere solo che, fra le tante cose che fa nel calcio, non sapevo che volesse anche scrivere in anticipo le sentenze del Giudice Sportivo – ha commentato Facchetti -. Invece, per quanto riguarda l’immoralità citata da Giraudo, non può essere immorale chi spende soldi propri e non credo che debba spiegare io a Giraudo quali sono le cose veramente immorali del calcio italiano, lui dovrebbe conoscerle bene".

sabato, novembre 26, 2005

Gioco

Solo per interisti veri! Indovinate il calciatore che ha vestito la nostra maglia!
http://www.babago.it/calciatori_inter.zip

venerdì, novembre 25, 2005

Codice sconto per DVD.it

Ecco per voi un codice per avere uno sconto di 5 euro su DVD.it Per usufruirne cercate il film che preferite usando l'icona in basso a sinistra (sotto l'immagine di Frank Morris...).
Il codice vale fino a fine mese! HB-VI2KU-TWJFP

11 stranieri, che male c'è?

Il quotidiano "La Padania" critica l'Inter che si qualifica per gli ottavi di Champion League. Il motivo? Undici stranieri in campo, nessun italiano. Supponendo che si stia parlando di un giornale che si riconosce nei valori della patria (parlo dell'Italia, non della Padania...) non vedo cosa ci sia di male visto e considerato che nella stessa nazionale italiana scende in campo Camoranesi, che non mi sembra più italiano di "Saverio" Zanetti o Cambiasso. In Inghilterra il Chelsea ha già schierato diverse volte 11 stranieri. Certo questo crea un danno alla nazionale, ma non è giusto criticare quando le regole stesse del gioco impongono certe scelte: quanto costa un italiano? Quanti italiani di qualità ci sono sul mercato?

domenica, novembre 20, 2005

Dizionari on-line

Vi segnalo due comodissimi dizionari on-line della Paravia.
Dizionario di italiano:
Clicca qui
Dizionario italiano inglese
Clicca qui

Entrambi sono consultabili gratuitamente, per quello italiano-inglese è necessaria una rapida registrazione. Davvero un ottimo servizio.

domenica, novembre 13, 2005

Storia della mia lingua

Ho trovato in rete a questo indirizzo un breve trattato sulla mia lingua, il marchigiano. Molte persone si meravigliano e ridono quando ci sentono parlare, in effetti è una lingua un po' buffa ma ha delle radici storiche. Forse ho sbagliato a dire una lingua, sono molteplici lingue profondamente diverse. Tra un Benigni (presidente dell'Ascoli calcio) e un Valentino Rossi c'è una differenza linguistica impressionante. Tra i gruppi citati mi pongo tra il secondo e terzo, le mie zone hanno ripreso molto da Fermo ma qualcosa anche da Camerino, e comunque parliamo,ahimè, con la u finale.




«Ste Marche inzomma è probio desgraziate: tanti paesi edè, tante parlate, che una coll’altra ’n ci ha a che fa a noelle, e tra tutte è ’na torre de Vavelle!».

Il poeta Felice Rampini di Ascoli Piceno esprime in questi versi dei primi anni del 1900 tutta la varietà dialettale delle Marche. Un solo dialetto marchigiano, in effetti, non esiste, ma per motivi storici e geografici ogni provincia ha il proprio, talvolta diverso anche nell’ambito dello stesso circondario. Poiché questa regione ha subìto una colonizzazione diversificata e a più riprese, la parlata locale ha seguito distinte linee di sviluppo dando vita ad un panorama linguistico ricco e multiforme.

Anche se per i linguisti le Marche appartengono al gruppo centro-meridionale/mediano, in realtà nella regione convivono, geograficamente disposti in un continuum, dialetti di tipo settentrionale, centrale (toscano, umbro, laziale) e meridionale-abruzzese tali da rappresentare in microcosmo la situazione intera dell’Italia peninsulare. Il territorio marchigiano viene di norma suddiviso in quattro aree:

- la provincia di Pesaro-Urbino, il nord e la parte costiera di Ancona, appartenenti al ceppo gallo-italico, con una lingua collegata al romagnolo;

- il resto della provincia di Ancona e Macerata (inclusa la zona del fermano), che costituiscono il centro dei dialetti marchigiani, strettamente connessi a quelli umbri, romani e toscani;

- la zona circostante Camerino, che conserva, invece, un tipo di dialetto più arcaico, in cui si mantiene la “-u” finale, senza confondersi con la “-o”, come in “lu monnu” (il mondo), dal latino “mundus”;

- infine, la provincia di Ascoli Piceno, in cui la parlata è stata influenzata dall’abruzzese.

Va inoltre sottolineato che nelle città di mare e nei porti, come Senigallia ed Ancona, si trovano alcune forme d’origine veneta.

I termini gallo-italici (primo gruppo) si distinguono per la presenza dei suoni “ü” e “ö”; per la caduta di alcune vocali, come in “stimana” per settimana, “pover” per povero, “pranz” per pranzo; dall’inversione (metatesi) della consonante tonica, come in “arpià” per ripigliare, “arcudà” per ricordare; dal cambiamento (lenizione) della consonante sorda, come in “segondu” per secondo, “diga” per dica, “figu” per fico e dall’alterazione di tutte le vocali doppie; infine, la lettera “z”, come nella Romagna, diventa “s”, così si dirà “passa” per piazza e “tassa” per tazza.

Nel secondo tipo di dialetto, data la sua ristrettezza, è difficile stabilire delle regole precise, ma abbiamo alcuni caratteri specifici, come il cambio di “i” in “e” e viceversa, tipo in vetro, al plurale “vitre”; nei verbi, come in mietere, che in seconda persona diviene “tu miete”; il cambio “uo” in “o”, per cui buono diventa “bono”. Un’altra particolarità è l’assimilazione delle lettere: caldo è “callo”, grande “granne”, quando “quanno”, ecc... Nelle iniziali in “g” si hanno inoltre delle variazioni, dunque gioventù diventa “gioentù” ad Ancona, ma a Macerata la parola giovanotti si trasforma in “gghioenotti”, con un rafforzamento del suono duro “g”.

Nel territorio intorno a Camerino, invece, il dialetto marchigiano si mantiene più puro, con la sua caratteristica finale in “u”. La coinè “dell’u finale” abbraccia la parte centrale e maggiore della regione, i cui limiti si possono determinare fra la valle dell’Aso a sud e quella dell’Esino al nord.

Questo dialetto, unico nei suoi caratteri fondamentali, tende ad attribuire una certa sonorità alle consonanti sorde, specie dopo le nasali “n” ed “m”: quindi “c”, “p” e “t” divengono quasi “g”, “b” e “d”.

Nella letteratura G. G. Belli si burlò di una tale pronuncia in un sonetto scherzoso intitolato “Sonetto pasdorale”. Tuttavia, se il romanesco di G. G. Belli fu anche terribile strumento di satirica politica, se il siciliano di G. Meli ed il sardo di S. Satta ebbero forme e movenze liriche, se Carlo Porta piegò da par suo il milanese persino a polemiche letterarie... il dialetto marchigiano, semplice, bonario ed eminentemente rurale, non poté trattare, per dirla con Alfonso Leopardi, che di «argomenti umili, piani e preferibilmente locali, senza nascondere le parole men che decenti, perché esse sono moltissima parte del linguaggio del volgo. Quindi, chi può sentirsene scandalizzato, arricci pure il naso e passi oltre!».

Per quel che riguarda il vocabolario, la situazione del marchigiano è piuttosto composita. Citiamo alcuni esempi: nella prima zona si ha “bagé” per maiale e “butrigò” per precipizio; ad Ancona si ha “impalichì” per appisolarsi e “strofu” per cencio; a Macerata, “curtina” è podere e “sarvai” è imbuto; ad Ascoli Piceno, “furia” vuol dire molto, “fracchia” fango e “rua”, dal francese “rue”, significa via.

Il professor Baiardi della facoltà di Lettere ad Urbino afferma che «il diffondersi dell’istruzione e del linguaggio comune dei media ha condotto al declino del dialetto». Esso è comunque ancora diffuso tra gli anziani e nelle campagne, dove però non è puro, ma “inquinato” dall’italiano. Parlato poco, il dialetto è invece sostenuto e valorizzato dagli artisti regionali. A partire dagli anni ’70, sono aumentati gli studi incentrati sulla lingua locale, a cominciare dall’istituzione della cattedra di Dialettologia, proprio in seno all’Università di Urbino (1969-1970).

Lo spirito dovrebbe essere quello di favorire l’autocoscienza linguistica. Lungi cioè dal cercare di stimolare mitici e impossibili ritorni alle origini, si auspica piuttosto di contribuire al formarsi di una più pronta, approfondita e diffusa capacità di percezione delle diversità, nel rapporto dialettico fra radicamento in una realtà territorialmente definita ed uso consapevole e adeguatamente padroneggiato del dialetto di ciascuno.

venerdì, novembre 11, 2005

Pubblicità




Un piccolo spot su Timworld...che ne pensate?

Timworld il miglior forum di telefonia: trucchi, bug e quanto altro non solo su Tim !

Serie A a Mentana



Nuova puntata nella fiction di canale 5 "Serie A". La conduzione del programma sportivo che ha preso il posto di Novantesimo minuto passa a Mentana. Riuscirà a fare meglio di Bonolis? Ho molti dubbi. Mentana non è un giornalista sportivo, io ci avrei visto meglio l'accoppiata De Luca-Vianello. Confermata la brava Monica Vanali, dovrebbe lasciare anche la Gialappa's band.

venerdì, novembre 04, 2005

Luca Vialli ad Adriano



Caro Adriano,
ti seguo con interesse sin da quando, qualche anno fa, ti sei affacciato,
prepotente come uno dei tuoi favolosi tiri di sinistro, sul palcoscenico del
nostro campionato, mostrando immediatamente di possedere le stigmate del
fuoriclasse. Potente, elegante, talentuoso, ottimo finalizzatore, hai fatto
vedere le tue qualità adattandoti velocemente alle difficili marcature e ai
rigidi, tu spirito libero, dettami tattici del calcio italiano. Hai
dimostrato chi sei e che cosa sai fare nel mitico Brasile e nella grande
Inter, la squadra per cui batteva il mio cuore di fanciullo, di cui sei
diventato la stella e il giocatore più rappresentativo. Ora non stai
attraversando un momento di grande forma e sembri arrabbiato, anche se forse
è più onesto dire che stai giocando male e sei incazzato nero.
Voglio dirti che capisco quello che stai provando. Lo capisco perché qualche
anno fa, quando io giocavo e tu eri ancora un bambino, ho provato le stesse
cose. Anch'io ero considerato un campione e, come te, ero spesso al centro
dell'attenzione. Anch'io, come te, sono stato caricato di grandi
responsabilità, calcistiche s'intende, quando ero ancora un ragazzo con
qualche pregio e molti difetti. Anch'io avevo un rapporto con la maggior
parte dei giornalisti basato sulla massima sfiducia e comunque li
consideravo una bella scocciatura. A volte li evitavo con lunghissimi
silenzi stampa, preferendo, come si dice, parlare con i fatti o meglio con i
gol. Durante i periodi di scarsa vena, puntualmente cominciavano a circolare
strane voci. Una volta dissero che giocavo male perché ero in rotta con il
mio presidente Mantovani. Secondo alcuni ben informati, avevo messo incinta,
io che ero già fidanzato, la figlia di un potente armatore genovese. Per
pagarne il silenzio, avevo chiesto al Presidente un regalo di 800 milioni
(lire!) e arrabbiato per il suo rifiuto avevo deciso di giocare male.
Un'altra volta dissero che non segnavo perché ero in crisi con il mio
compagno di squadra, oggi il tuo allenatore, Mancini, con il quale avevo una
relazione tanto intima quanto segreta. Oggi, scrivendo e ricordando queste
cose, mi viene da sorridere. Ma allora mi arrabbiavo e mi incupivo, un po'
come te e smettevo di sorridere, soprattutto in campo. Anche certi compagni
di squadra cominciavano a risultarmi antipatici e invece di apprezzarne i
pregi, in campo e fuori, mi concentravo sui loro difetti, inconsciamente
incolpandoli della mia situazione. Anche io ho avuto momenti di
incomprensione con grandi allenatori. Pensa che una volta, toccando il punto
più alto di stupidità della mia carriera, ho rifiutato la Nazionale perché
non ero in sintonia con Sacchi. Anch'io, come te, ho dovuto convivere con il
fardello della responsabilità di essere considerati degli esempi, dei
leader. Dai compagni che ti guardano e sono pronti a seguirti, ai tifosi che
ti vorrebbero il più bravo in campo e immune da qualsiasi tentazione fuori.
La vita del campione è fatta di onori ma soprattutto di oneri. Leader è
colui che smette di chiedere cosa la squadra sta facendo per lui e comincia
a domandarsi cosa può fare lui per la squadra. Come a Torino, contro la
Juve, quando forse avresti potuto farti «sentire» di più anche se la tua
squadra, impegnata a difendersi, non ti forniva il supporto di cui
necessitavi. Anche io, come te, ho sofferto di infortuni piccoli e grandi
che hanno condizionato le mie prestazioni. Oggi pensando ai momenti
difficili della mia carriera di giocatore, provo un po' di nostalgia. Perché
erano comunque momenti importanti. Perché è quando le cose non funzionano
che si impara a conoscere se stessi, di che pasta si è fatti. Quando devi
guardarti dentro e cercare il coraggio, la forza e la determinazione per
cominciare la risalita. Perché si dice che si cade per imparare a rialzarsi.
Piano piano ho imparato che ci vuole pazienza. Ho capito che in certi
momenti la cosa più importante era allenarsi seriamente per ritrovare la
forma e la gioia di correre veloci senza fare fatica. Ho capito che era
importante arrivare al campo per primi e andarsene per ultimi curando tutto
nei minimi dettagli. Ho capito che era altrettanto giusto ed importante
staccare la spina e vivere i propri 20 anni, ma sempre con un po' di
giudizio e buon senso. E poi, raccontare la tua verità, ponendo fine a tutte
le illazioni perché c'è un sacco di gente che ti vuole bene ma che ora non
sa più a cosa credere. Parla e spiegati sempre con i compagni e con Mancini.
Lui, come me, sa cosa provi e lui, come te, vuole fare grande l'Inter.
Roberto, come tutti i grandi giocatori diventati allenatori, è molto
esigente, ma so che ti stima e sta lavorando per farti diventare il più
forte di tutti. Tu sei Adriano l'Imperatore e questo non te lo devi scordare
mai. Scusandomi per l'intrusione con affetto e ammirazione

martedì, novembre 01, 2005

Mini recensione Nokia 6230 Milleuna Tim



Mini recensione del Nokia 6230 Milleuna Tim


Confezione:

Nella confezione con il telefono troviamo una sim card Tim da 5 euro,auricolare stereo, cd di installazione e una memory card MMC da 32Mb. Non c'è il cavetto ma non è un grande problema, come spiegherò in seguito.
Il cd di installazione funziona solamente con Windows XP e Windows 2000.

Primo approccio:
Il Nokia spedito da Tim è grigio argentato. Molto bello esteticamente, non è piccolissimo ma sta comodamente in tasca. L'aspetto è molto sobrio, l'ideale per un professionista.
L'apertura della cover posteriore è un po' difficoltosa, non è una novità per chi è abituato ai cellulari Nokia. Dopo un po' ci si abitua. I pulsanti sono rapidi e facili da usare, tranne quello centrale che può risultare un po' ostico inizialmente sebbene poi risulti molto comodo.

Software:
Detto che i servizi base sono completi (T9, vivavoce, vibrazione, chiamata vocale ecc...) andiamo ad analizzare più da vicino il contenuto di questo cellulare.
Il software è davvero ottimo, come sempre nel mondo Nokia.
E' tutto molto semplice e intuitivo, e soprattutto gira velocemente.
Si possono realizzare video, ascoltare mp3,registrare le chiamate,guardare videoclip e tanto altro.
Le foto sono di qualità 640*480, non malvagie di giorno. L'audio dei video e degli mp3 è discreto per un cellulare. Gli mp3 possono essere utilizzati come suoneria senza alcuna limitazione. La radio funziona soltanto con gli auricolari attaccati,un peccato.
I giochi Java inclusi sono: Chess Puzzle, Golf,Beach Rally II.
C'è anche un comodo dizionario delle lingue, utilissimo quando si va all'estero.

Le prove sul campo:

Per testare il telefono ho attivato l'opzione Maxxi Tim wap (3 euro) e Maxxi Mobile tv (5 euro). E' possibile impostare l'APN di default, in questo modo si può scegliere la connessione più conveniente tra il wap e il GPRS/Edge standard. Bisogna dire comunque che la connessione si è sempre rivelata discretamente veloce, molto più performante del normale GPRS.

Ecco un elenco di prove:

-Mobile Tv.
I canali disponibili sono quelli della Rai (identici a quelli che vanno in onda), più altri servizi supplementari come il tg5,l'isola dei famosi ecc...La visione della tv è abbastanza fluida, per cui il video è decente. Essendo lo schermo un po' piccolo non si riescono ad esempio a distinguere bene le azioni di una partita di calcio (almeno è cosi con gli spezzoni offerti da Tim),ma altri programmi non danno problemi salvo qualche volta in cui il buffer della connessione si vuota e perdiamo un paio di secondi di visione. Comunque la connessione Edge è più che sufficiente per vedere lo streaming. In generale sono soddisfatto dal servizio.

-Installazione Applicazioni.
Le potenzialità di questo cellulare possono essere sfruttate appieno installando alcuni utilissimi programmi Java. A mio avviso i migliori sono Opera Mini, Mmail,eMSN,Smsbug. Opera mini permette di sfruttare il cellulare come se avessimo a disposizione il browser del pc. Funziona tutto benissimo, anche la connessione a siti sicuri. Mmail è un client per le email (costa appena 4 dollari),eMSN è un programma gratuito che permette di chattare con utenti msn che scrivono dal computer, infine SMSbug è un comodo software che in periodi di magra permette di inviare SMS a soli 3 centesimi.
L'installazione delle applicazioni avviene in modo molto semplice con la Nokia pc suite (in dotazione). Il trasferimento dei file può avvenire, oltre che da wap, mediante cavetto USB, infrarossi e bluetooth. Quest'ultimo è il metodo che consiglio e che rende assolutamente inutile il cavetto.

-I film sul telefonino.
Sembra una cosa strana ma ormai sui cellulari si possono guardare anche i film. Per farlo basta convertire tramite la Nokia pc suite un filmato nel formato .3gp
Un film mediamente occupa attorno ai 50 Mb quindi richiederà una memory card maggiore. In alternativa si possono spezzettare i film oppure passare al cellulare brevi videoclip.
Qui ho trovato la pecca più grande: non è infatti possibile mandare avanti o indietro il filmato. In tal modo se per caso ci arriva un messaggio e usciamo dal player siamo costretti a ricominciare dall'inizio la visione. Un vero peccato.

Per ora la recensione si ferma qui, del resto l'ho avuto tra le mani per appena 8 ore...

domenica, ottobre 30, 2005

Una chicca cinematografica



Batman, Alien e Predator insieme! Possibile? Si, e grazie a Google video adesso ce lo possiamo guardare tutti.
Ecco il link , il film si chiama Batman Dead End.

sabato, ottobre 29, 2005

Imbarazzanti



Non ho più parole per descrivere questa squadra: non ci vedo proprio la voglia di fare qualcosa. Ogni altro commento è inutile.

mercoledì, ottobre 26, 2005

L'Inter dei record



Eh si bel record, fuori dal giro scudetto già ad ottobre. Perchè si diceva che Adriano fosse il problema di questa squadra, ma stasera è l'unico che le ha salvato un minimo la faccia. Perchè davanti ai giornalisti sono tutti bravi a fare la morale ma poi in campo...Mancini sta per finire sulla graticola, il tempo delle parole è finito.

lunedì, ottobre 24, 2005

E' nato Google



E' nato in Svezia il primo bambino a chiamarsi Google. Pare che il padre fosse un appassionato del noto motore di ricerca. Nome simpatico, per carità, ma ci pensate se qualcuno cominciasse a dare ai figli i nomi delle marche a cui sono più legati? Che so
Acer potrebbe andar bene per una ragazza, magari un maschio si potrebbe chiamare Voiello piuttosto che Pepsi...

Vi sarete chiesti...



Come mai non c'è il commento di Udinese-Inter? Semplice, non l'ho potuta vedere. Ho solo ascoltato la telecronaca di Scarpini su inter.it . Davvero divertente!
Intanto si avvicinano gli esami, il blog sarà un po' meno aggiornato mi dispiace.

giovedì, ottobre 20, 2005

Camomilla Mancini



Un Inter addormentata si presenta in Portogallo che sembra in gita scolastica. Formazione sperimentale (quando finiranno gli esperimenti non si sa) con Adriano e un Recoba in grande spolvero in panchina. Il vuoto assoluto contro una squadra davvero mediocre. Ci vuole un caffè per riuscire a guardare la partita alla tv.Il danno è lieve ma se non ci si complica la vita un po' non si è mai contenti.

martedì, ottobre 18, 2005

SMS gratis dal cellulare



Esiste un programmino Java per inviare messaggi gratis dal cellulare. Su Ebay vendono il link a questo programmino. Io invece ve lo do gratis, però dovete registrarvi a Timworld.net per leggere la relativa discussione
http://www.timworld.net/forum/viewtopic.php?t=944
Vale la pena fidatevi, e se parteciperete al forum ne vedrete delle belle.

La vignetta della settimana




Ecco la vignetta della settimana di segnalidifumo.it ,come sempre molto divertente!

lunedì, ottobre 17, 2005

Complimenti signor Di Canio





Il signor Di Canio ieri sera a Controcampo ha messo in bella mostra il suo bel tatuaggio con la scritta DVX. Ci meravigliamo poi se succedono fattacci come quello di Ascoli?

domenica, ottobre 16, 2005

Non mi entusiasmo



Inter-Livorno 5-0,però mi sono divertito poco perché il Livorno è stato inesistente. Merita un plauso solo il ritorno in campo di Burdisso dopo un anno. Per i commenti aspetto una gara più combattuta.

sabato, ottobre 15, 2005

Ci mancava questa





Un soccorritore preso a spintoni dai giocatori durante Siena-Udinese, miliardari stra-pagati che si lasciano andare a risse da bar. Una scenetta vergognosa per tutto il calcio italiano.

venerdì, ottobre 14, 2005

E domenica si parla cinese!



Tifosi rassicuriamoci, c'è scritto Pirelli come sempre ma in cinese. Inter-Livorno si giocherà con queste maglie!

mercoledì, ottobre 12, 2005

Ufficiale: Jobs è un genio




Leggete tutto su www.blogmac.it
E' uscito l'Ipod video e poi un nuovo Itunes, con i trailer dei film e tanto altro (unica pecca ben 33 Mb di roba da scaricare), e un nuovo fantastico computer ossia il nuovo Imac. Apple è uno status symbol ormai. Ho l'acquolina in bocca voglio comprarmeli!

Timworld

Annuncio a tutti i lettori del blog il mio ingresso nello staff di Timworld con l'account mutaforme.
Per quanto mi riguarda è una bella soddisfazione personale, da anni infatti mi interesso di telefonia mobile a livello piuttosto avanzato e sicuramente Timworld raccoglie le menti più geniali che ci siano in questo settore.

Se volete capire come non ricaricare mai il vostro cellulare iscrivetevi al forum!

martedì, ottobre 11, 2005

Marco riprenditi!



Accendo per caso la tv su Italia1 e sento una voce familiare, no non può essere, stanno trasmettendo la sigla di un cartone, non può proprio essere quella voce.
Non può essere e invece è: Marco Masini canta la sigla di non so quale cartone. Detto che a me piacevano troppo le canzoni dei "Cavalieri del Re" e troppo poco quelle di Cristina d'Avena, non ce lo vedo proprio Marco a cantare una canzone dei cartoni.
No, non può essere la stessa persona che mi ha regalato alcune delle canzoni più belle della mia vita come Disperato, Malinconoia e La libertà. Marco riprenditi, torna in te, torna a raccontarci storie di vita. Personalmente le tue canzoni mi hanno dato sempre forza e il tuo messaggio "non comprate i miei cd" mi aveva colpito. Dov'è finito il tuo spirito? E' volato via quella notte a San Remo?

Orgoglio Lecciso

Loredana Lecciso ha una dignità: «Io non ce la faccio più, me ne vado con i bambini. Quando Al Bano tornerà dall'Isola dei famosi troverá la casa vuota a Cellino San Marco».
Queste le parole a seguito dell'ennesima intervista del cantante.
Finalmente finisce questa farsa, finalmente il padre padrone Al Bano resta in bianco. Finalmente finiranno (non subito) le trasmissioni dedicate a questa coppia che non da nessuna emozione, una mal riuscita copia della coppia da "sogno" Al Bano e Romina. Finalmente Al Bano tornerà nella sua dimensione di cantante poco più che mediocre, la Lecciso sparirà e tutti vivremo meglio.

Finalmente.


Ma sarà davvero così o ripartirà la Beautiful italiana?

Approfondimenti:
Articolo del corriere della Sera.

sabato, ottobre 08, 2005

Progetto Zzap!

Quanti pomeriggi abbiamo passato sul Commodore 64 aspettando che la cassetta caricasse lentamente il gioco! Il C64 è stato la vera rivoluzione nel mondo dei computer, il primo ad essere entrato nelle case di milioni di persone. Non solo giochi ma anche applicazioni per questo gioiellino da 64K di Ram. All'epoca nacque Zzap, la prima rivista specializzata in videogiochi, la prima in cui si commentavaano con tanto di pagellone i titoli del Commodore, dello Spectrum ecc... Zzap ha chiuso quando il C64 è finito nella soffitta di tutti noi, poco prima che la Commodore fallisse miseramente. Se volete però rivivere Zzap, il C64 e magari contribuire con le scansioni delle copie che avete gelosamente custodito visitate il sito del Progetto Zzap. Vale la pena.

giovedì, ottobre 06, 2005

Arriva veramente la banda larga per tutti?

Con il decreto che il ministro delle Comunicazioni Mario Landolfi ha firmato, il wi-fi, la tecnologia che permette di ricevere internet senza fili,estende la banda larga anche ai centri con meno di 5 mila abitanti, dove risiedono 11 milioni di cittadini italiani.
Almeno cosi si dice in questo articolo. Sarà la solita buffonata come Adsl Sat o proporranno un servizio valido? E il costo per il cliente sarà lo stesso pagato da chi è connesso via cavo?

martedì, ottobre 04, 2005

Trenitalia:aumentano i prezzi ma non te ne accorgi

Come per gli Eurostar dal 12 ottobre anche su Intercity Plus sarà necessaria la prenotazione (a pagamento) del posto. Ovviamente i mass media se ne sonoben guardati di parlare di questo che è a tutti gli effetti un aumento notevole del costo dei viaggi in treno pur restando la qualità del servizio sostanzialmente IMMUTATA. così dopo aver ridotto i treni Espresso a favore degli Intercity ecco la nuova stangata, indolore perché nessuno ne parla.

lunedì, ottobre 03, 2005

Rivoluzionaria tariffa Tim

Parte da oggi Tim tribù, la nuova tariffa che permette di comunicare a costi bassissimi. Infatti tutte le persone che attiveranno questa tariffa parleranno e si invieranno SMS al costo di un solo centesimo (16 centesimi lo scatto alla risposta).
Quindi comunicare con il proprio gruppo di amici, la fidanzata o la famiglia avrà un costo davvero basso."Per sempre".
Altra nota positiva sono gli SMS verso tutti i non aderenti a Tim Tribu: solo 9 centesimi, il prezzo più basso di sempre specie per gli utenti Tim abituati a pagare ben 15 centesimi. Le chiamate verso i non aderenti alla tribù restano invece in linea con la tariffa Unica New, 19 centesimi al minuto con scatto alla risposta di 16 centesimi.

Una grande novità è che i minori di 27 anni potranno farsi regalare le lune del programma MilleunaTim e ottenere ad esempio un Nokia 6230 con sole 3500 lune.


Tim tribu è una tariffa mai vista nel pianeta Tim e conviene davvero a tutti, tranne ovviamente ai possessori dei mitici piani telefonici "Old Style", di tariffa rossa e forse Flash Tim.

Juventus-Inter 2-0

La Juventus torna a vincere il derby d'Italia e lo fa tutto sommato meritando. I bianconeri si sono dimostrati una squadra solidissima e molto concreta. Nel primo tempo l'Inter è stata a guardare e si è fatta fregare da due calci di punizione,in pratica gli unici 2 tiri in porta della Juventus.
La sveglia è arrivata tardi, l'ingresso di Recoba e Cruz nella ripresa ha dato nuovo vigore ai nerazzurri ma mezzora di buon calcio non è bastata a raddrizzare una partita compromessa. Assolutamente deludente Pizarro, ha fatto rimpiangere Veron, cosi come la difesa ancorata dietro ci ha ricordato che l'assenza di Zanetti è pesantissima per questa squadra.
Ora la Juventus vola a quota 18, ha già 5 punti di vantaggio sulle inseguitrici e sei sull'Inter. Il campionato però non deve finire stasera.

sabato, ottobre 01, 2005

Il blog si aggrega

Da oggi questo blog è aggregato a Social Dust e a Bookcafe . In pratica si tratta di due interessantissimi siti che raccolgono i migliori post pubblicati nei Weblog.

Problemi Acer e Centrino

Mi scuso con i lettori degli aggregatori ma il post giusto era Problemi Acer e Celeron raggiungibile a questo indirizzo.

Problemi Acer e Celeron

Nella rubrica della posta di PcWorld Italia di ottobre il responsabile dell'Acer Italia sconsiglia non troppo velatamente l'acquisto di portatili con processore Celeron a coloro che necessitano di un pc acceso 10/12 ore al giorno. Infatti sembra proprio che tale processore sia soggetto a riscaldamento eccessivo in quanto il sistema di raffreddamento del portatile non è sufficiente. Nello specifico si parla del modello Acer Travelmate 2101 WLM. Mi sembra a dir poco scandaloso che un'azienda come Acer abbia di questi problemi...

mercoledì, settembre 28, 2005

Una sensazione strana

E' strano per noi interisti vincere la quarta partita consecutiva per 1-0. Non succedeva da tanto tempo, questa squadra gioca bene a volte, altre volte delude un po' come stasera ma è sempre solidissima. Sarà un caso ma con Samuel in campo nessuno ha violato la porta di Julio Cesar in partite ufficiali. Ci riusciranno Del Piero e company?

martedì, settembre 27, 2005

Charlie and the chocolate factory...





E' arrivato finalmente nelle sale italiane il remake di un film che ha caratterizzato l'infanzia di moltissimi di noi. Avrò visto "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato" decine e decine di volte, non potevo esimermi dal vedere questo remake di Burton.
Purtroppo però sono rimasto un po' deluso. Il film non è da buttare, ma non colpisce. Willy Wonka è un pazzo psicopatico dal passato nebuloso, Depp lo interpreta magistralmente ma non basta a cancellare lo splendido Gene Wilder.
Il punto debole del film secondo me è il fatto che la trama si snoda completamente attorno a Willy Wonka mentre Charlie e la sua favola passano in secondo piano, così anche la fabbrica di cioccolato seppur meravigliosa non fa sognare nessuno perché non la guardiamo con gli occhi del povero Charlie.
Le canzoni degli Oompa Lompa in italiano sono pessime, tranne la prima che assomiglia di più alla versione inglese e ci martella in testa "Willy Wonka, Willy Wonka...".

lunedì, settembre 26, 2005

Winmx è già tornato?



Secondo questo articolo di Punto informatico Winmx sarebbe risorto dalle sue ceneri grazie all'opera di utenti volenterosi. E' un ritorno che francamente lascia ancora molte ombre sul futuro però fa capire quanto sia importante il p2p per gli utenti della banda larga.

domenica, settembre 25, 2005

Bella Inter

L'Inter batte la Fiorentina e si lancia al secondo posto solitario. La partita è purtroppo decisa da un gol viziato da un fuorigioco di Adriano ma il risultato sta addirittura stretto ai nerazzurri che creano una mole impressionante di gioco,ma sopratutto danno idea di grande solidità.Ottima gara di Figo, Cambiasso e Samuel,i tre giocatori ex real stanno dando un contributo fondamentale a questa squadra. Domenica c'è la sfida con la Juventus,a Torino basta non perdere.

Il virus dei polli






Queste divertenti vignette sono tratte da www.segnalidifumo.it

sabato, settembre 24, 2005

Gmail: un comodo hard disk portatile





Usando questo piccolo programmino è possibile utilizzare Gmail, la casella di posta elettronica offerta gratuitamente da Google, come un normale hard disk remoto da ben 2 Giga. Consiglio a tutti di installare il programmino perché ne vale davvero la pena. Unico requisito: dovete avere un account Gmail. Ho chiesto allo sviluppatore se ha in mente di farne una versione anche per altre piattaforme ma per ora non ha risposto.

venerdì, settembre 23, 2005

Ancora lotta al p2p

"Sito sottoposto a sequestro per ordine della procura di Torino e Cuneo", è la scritta che compare se andiamo sul sito winmx.it
Pare che adesso vogliano far chiudere anche Kazaa...Tempi bui per il p2p.

giovedì, settembre 22, 2005

Winmx chiude i battenti

Pare che per evitarsi una causa legale Winmx abbia chiuso (momentaneamente?) i battenti. Il sito www.winmx.com è irraggiungibile e tutti i server di supporto al programma non funzionano. Speriamo sia solo un problema momentaneo.

mercoledì, settembre 21, 2005

Chievo-Inter 0-1




L'Inter si sforza il meno possibile e porta a casa tre punti importanti. Ottima partita di Figo che regala delizie, ma è decisivo Samuel che con un micidiale colpo di testa cancella in un attimo i dubbi che qualche scettico nutriva sul suo recupero fisico e psichico rispetto ai tempi di Madrid.

Collaborazione con wereporters

E' cominciata la mia collaborazione con wereporters , un sito molto interessante in cui ci si può inventare reporter. Pubblicherò lì gli articoli più interessanti di Parolelibere.com , ovviamente questo blog resta comunque prioritario.

martedì, settembre 20, 2005

Opera è gratuito!

Finalmente il browser Opera (www.opera.com) è gratuito per tutti e senza banner! La guerra tra Firefox e Internet Explorer comincia a dare i suoi frutti. Viva la vera concorrenza.

lunedì, settembre 19, 2005

Facce da mostro

Ricordate Darkman, lo scienziato sfigurato dopo un'esplosione? Era riuscito a ricrearsi un volto con avanzate tecniche scientifiche, ma purtroppo le sue facce da lavboratorio si distruggevano dopo 99 minuti esatti.
Arriva da Cleveland la soluzione a questo tipo di problemi, e ha l'aria di essere rivoluzionaria: a breve verrà sperimentato un trapianto di faccia. Si cercherà di impiantare la faccia di un morto su una persona che ha gravi problemi a seguito di un incidente o di una malattia. Fin qui potrebbe essere una buona notizia. Ci si chiede però quali implicazioni potrebbe avere in futuro una cosa del genere, magari clonando la faccia di Tom Cruise vedremo un Berlusconi stile Top Gun? Inoltre quali aspetti psicologici può causare un trapianto di faccia?

domenica, settembre 18, 2005

Virtual pc per Windows





Pochi utenti Windows conoscono Microsoft virtual pc, io l'ho voluto provare. Il programma è scaricabile gratis dal sito Microsoft per una prova di 45 giorni.
Si tratta in pratica di un programma che simula una macchina pc completa e permette di installare uno o più sistemi operativi su un disco virtuale. Se vogliamo usare un vecchio programmino che girava sotto DOS possiamo tranquillamente installarci MS DOS sul pc virtuale e usare il nostro programmino come nulla fosse, idem per tutti gli altri sistemi Microsoft datati. Io ho provato ad installare Windows XP e devo dire che sono rimasto positivamente colpito. L'installazione del sistema operativo è stata lentissima ma facilissima; una volta installato Windows ho potuto usare il pc virtuale per
diversi scopi,senza subire rallentamenti notevoli. La funzione che ho ritenuto più interessante è la possibilità di installare programmini sul disco virtuale senza "sporcare" il nostro vero disco, quindi utilissimo per provare nuovi demo e altro ancora. Anche eventuali virus sarebbero confinati semplicemente nel disco virtuale, quindi basta formattare in un click e tutto torna a posto.
Ci sono comunque delle note dolenti per questo MS Virtual Pc: la prima è il costo, 129 dollari. Non mi è ancora chiaro se in base alla legge italiana dovrei comprare un'altra copia di Windows e degli altri programmi o posso tranquillamente installarli sfruttando la licenza del mio computer. Penso sia un caso limite che non sia mai stato trattato.
Altro limite è l'impossibilità di masterizzare (il masterizzatore viene riconosciuto volutamente solo come lettore) in quanto sembrerebbe molto difficile garantire un flusso continuo alla periferica di masterizzazione. Ultima nota dolente sembra proprio che Linux non giri su questa macchina virtuale (però ho provato solo con Knoppix), e anche questa sa di scelta voluta.

La configurazione minima che consiglio è: Processore Pentium 3 a 1 Ghz con 7 Gb di hard disk liberi,per la Ram dipende dal sistema operativo virtuale che si vuole installare. Consiglio comunque almeno 512 Mb. In ogni caso è bene prima provare il programma in versione Trial e poi decidere se fa al caso vostro o meno.


ps dimenticavo: se per caso qualcuno prova Windows Vista su Virtual pc fatemi sapere
se funziona!

Inviare SMS gratis in un click



Ho scoperto un programma davvero ottimo per inviare SMS a tutti i numeri di telefonia mobile sfruttando la nostra registrazione al 190.it oppure Tim.it senza collegarsi al sito del proprio gestore. In pratica possiamo inviare tutti i nostri SMS senza sforzo,basta un click.
Il programma è scaricabile gratuitamente da questo forum , è necessario registrarsi. A registrazione avvenuta basterà cliccare su questo link per scaricare il programma.

Ringrazio gli utenti di Timworld.net per averlo segnalato.

sabato, settembre 17, 2005

Inter-Lecce 3-0



L'Inter risponde a quanti la davano già fuori dai giochi. Il 3-0 è netto, la squadra ha dimostrato che quando va in campo una formazione sensata può competere su tutti i fronti. Netto miglioramento per Figo, un uomo assist eccezionale. Segna ancora Cruz, è in ottima forma.
Il Lecce non è certo un avversario irresistibile però è proprio con queste squadre che in passato l'Inter ha butatto molti punti per incomprensibili rilassamenti. Credo che molto di questa sicurezza dipenda soprattutto dal miglioramento notevole della difesa rispetto allo scorso anno, fatta eccezione ovviamente per la disfatta di Palermo.

venerdì, settembre 16, 2005

Nasce ParoleLibere.com

Visto il discreto successo che questo Blog sta avendo ho deciso di registrare un dominio che punterà direttamente al Blog stesso. Il dominio è www.parolelibere.com
Aggiornate i vostri segnalibri mi raccomando!

Ad ogni modo il blog resta accessibile anche dai soliti indirizzi www.mutaforme.tk e tanaliberatutti.blogspot.com

ParoleLibere.com aderisce anche a Google adsense, non per guadagnare ma per cercare di pareggiare il costo del dominio. Mi raccomando quindi ogni tanto cliccate sul banner qui sotto. Questo mi permetterà di offrirvi un servizio sempre migliore e un blog sempre più aggiornato.

giovedì, settembre 15, 2005

Linux in 5 minuti? Si può.





Ho da poco scoperto Knoppix, un sistema operativo basato su Unix davvero eccezionale. Che c'è di strano direte voi? Il fatto è che si avvia direttamente da cd senza installare nulla sul disco rigido, e una volta spento scompare come se nulla fosse.Ideale per chi come me non capisce niente di Unix.
Come fare per usarlo? Semplicissimo basta scaricare qui la versione italiana (chiamata Knopils), aprire l'ISO con Nero o simili e masterizzare il cd. Il resto è molto semplice, basta avviare il pc facendo il boot da cd e...Linux vive!
Ci sono diversi programmi disponibili già configurati, il più utile dei quali è Open office. I file e le personalizzazioni volendo sono salvabili sull'hard disk o su un dischetto (sulla penna usb non sono riuscito purtroppo a salvare la configurazione con le mie scarse conoscenze).
Un paio di cose utili da sapere:
- all'avvio la prima volta conviene scrivere knoppix lang=it
-dopo che il sistema si è avviato cliccare con il tasto destro sugli hard disk su cui eventualmente si vuole scrivere e nel menu azioni abilitare la scrittura
-per salvare la configurazione basta andare sul menu K/Knoppix/save configuration
-ai successivi riavvii per caricare la personalizzazione basterà scrivere knoppix myconfig=scan e tutto funzionerà perfettamente!
-per configurare una rete locale basta cliccare sul simbolo del monitor nero in basso e digitare su dopodiché digitare netcardconfig e seguire le istruzioni.


Ho avviato Knoppix sul mio portatile Acer 422LC, tutto funziona alla perfezione tranne il modem 56k che a quanto pare non viene riconosciuto, vabbè per fortuna a Pisa ho l'ADSL e mi posso collegare tramite ethernet.

In definitiva Knoppix è davvero un buon software, tra l'altro utilissimo nei casi di crash di sistema per salvare tutti i propri dati quando windows non vuole saperne di ripartire.
Inoltre è gratuito, molte istituzioni potrebbero usarlo risparmiando un sacco di denaro pubblico.

Se è così bello perché non lo installo?


E' possibile installare Knoppix e io l'ho fatto. Qui però purtroppo sono sorti i problemi. Il mio scopo era quello di installarlo per liberare il lettore combo e cosi vedermi qualche buon DVD. I problemi che ho riscontrato sono: l'applicazione per leggere i DVD mi da sempre errore adducendo possibili problemi di permessi. Inoltre netcardconfig non mi funziona più nonostante inserisca gli stessi dati che usavo nella versione Live.
Insomma nel caso in cui si voglia fare qualcosa di più tutto si complica ed è necessaria una conoscenza di Linux che non possiedo. Questo è il problema fondamentale di Linux: non è adatto per l'utente medio che col computer vuole lavorare senza perdere tempo. Io penso infatti che il sistema operativo debba essere il più possibile trasparente all'utente in modo che quest'ultimo possa essere subito produttivo. Avvio il pc e comincio a lavorare, questo manca in Linux. Se poi lo voglio configurare devo poterlo fare, ma solo se voglio, non devo essere obbligato.
Knoppix risolve questo problema ma nel momento in cui si vuole qualcosa in più bisogna fermarsi e cercare su Internet delle soluzioni. Tra l'altro nei forum molta gente è indisponente e risponde sempre di cercare su Google piuttosto che darti una risposta esaustiva.

Ho voluto fare questa prova per vedere se effettivamente la mia scelta di puntare su Mac os X fosse valida: lo è assolutamente. A parte il costo non vedo assolutamente nessun punto a favore di Linux nei confronti di Mac os X (anche esso basato su Unix ma più facile di Windows,a prova di idiota) mentre nei confronti di Windows apprezzo la sicurezza che Linux riesce ad offrire.




mercoledì, settembre 14, 2005

Google cerca i blog



Finalmente Google lancia la funzione per cercare informazioni nei Blog, al momento è in beta test ma è perfettamente funzionante.
Ci si può accedere cliccando qui

Google continua a lanciare servizi utili e innovativi, sempre gratuiti. E' questo il motivo principale del suo successo.

martedì, settembre 13, 2005

Artmedia-Inter 0-1



Stasera ho solo sentito la radiocronaca di Scarpini, comunque mi sembra un risultato davvero modesto. Poco importa, 3 punti incamerati e andiamo avanti.

lunedì, settembre 12, 2005

Film: I fantastici quattro


Finalmente grazie a questo blog posso scrivere qualche cavolata sui film che vedo al cinema. Innanzitutto questo non l'ho visto in un classico cinema ma in un cinema all'aperto allestito per l'occasione dall'Enel. Tutta la settimana ci saranno film gratuiti, vecchi e nuovi, e spero di vedermene il più possibile.

Veniamo ai fantastici quattro: non si tratta di un filmone ma un discreto film in pieno stile Marvel. Stavolta traspare più del solito il classico humour dei fumetti Marvel, le battute sono godibili, tranne un paio di cadute di stile (addirittura un riferimento alla pubblicità Master Card!). Il film si lascia vedere bene e scorre lineare. La trama ovviamente non può scostarsi più di tanto dal fumetto però è tutto sommato gradevole e non ci si annoia. Per quanto riguarda i personaggi sono ben caratterizzati: Mister fantastic è il saggio del gruppo, mentre La torcia umana lo sbruffone. Mi ha colpito molto La cosa, mi aspettavo un personaggio alla Hulk e invece ecco un bestione che fa compassione. Sulla Donna invisibile si può solo dire che è bellissima... Il cattivo di turno è il Dottor Destino, molto più realistico del Goblin di Spider-man, sembra invincibile al punto che...non vi dico di più, meglio non fare spoiler!

In definitiva un film da vedere, resta comunque uno dei migliori in questa annata mediocre. Probabilmente però domani l'avrò già dimenticato.

domenica, settembre 11, 2005

La prima delusione: Palermo-Inter 3-2






Un 3-2 che sa tanto di 3-0. Questo era infatti il risultato a pochi minuti dalla fine. In sostanza una disfatta, tanto netta quanto imprevista. Secondo me sono tre le cause principali.
La prima è la formazione assolutamente sbagliata da Mancini: ha voluto a tutti i costi far giocare Pizarro e Veron nel 4-4-2 spostando "la streghetta" sulla fascia. E dire che in panchina c'era Figo...
La seconda colpa la do a Ze Maria, incapace nel ruolo di terzino, ha dimostrato che l'infortunio di capitan Zanetti peserà tantissimo per questa squadra. "Saverio" è a mio avviso insostituibile, uno dei migliori interpreti al mondo in questo ruolo. Speriamo torni presto. Intanto l'unica soluzione passabile sembra quella di spostare Cordoba sulla fascia con in mezzo la coppia Samuel-Materazzi.
La terza causa della sconfitta, questa purtroppo inevitabile, è stata certamente la stanchezza dei sudamericani, Adriano per primo. Forse Mancini avrebbe potuto dare più spazio a Cruz e magari anche Cristiano Zanetti. Resta comunque un limite di questa squadra: quando giocano le nazionali sudamericane il calo fisico è quasi assicurato.

Speriamo in una pronta riscossa domenica prossima.

venerdì, settembre 09, 2005

Ultimo giorno di vacanza

Domani torno a Pisa, purtroppo si ricomincia. Spero sia il mio ultimo anno di università. In questo mese e mezzo mi sono rigenerato e rimotivato. Speriamo bene.

domenica, settembre 04, 2005

Abbasso i compattoni da supermercato

Anche oggi mi trovo alle prese con un amico che ha problemi al pc. Contrariamente a quanto pensavo inizialmente non si tratta del solito formattone di cui necessita purtroppo Windows XP ma di un problema ben più grave. Appena il pc viene avviato compare la schermata blu che avvisa che il BIOS deve essere aggiornato oppure cambiata la scheda video. Non è la prima volta che in pc "da supermercato" all in one da problemi. 500 euro per un pc non sono molti ma quando il prodotto è scadente si sente eccome. Io ci sono cascato una volta anni fa ma ho imparato la lezione e sto cercando di convincere anche gli amici a spendere qualcosina in più ma acquistare un prodotto valido (che poi a 500 euro molto meglio il Mac Mini!).
Tra l'altro nei supermercati non c'è assistenza e quindi per ogni problema bisogna pagare un tecnico (o un amico che ci capisce qualcosina) quindi la spesa sale inevitabilmente (c'è poi chi ci specula su e fa pagare 50 e più euro per formattare, ma questo è un altro discorso...).

sabato, settembre 03, 2005

Freeware è meglio

Sto cominciando ad usare per il mio pc solo programmi freeware,legali ed efficienti. Spesso sono fatti anche meglio dei programmi a pagamento. L'ideale sono i programmi multipiattaforma,così cambiare sistema operativo non è più un problema. Tra i migliori che sto usando spiccano indubbiamente Firefox e Thunderbird, non tornerò mai più a internet explorer e outlook. Niente male anche Vlc (un player gratuito per vedere DVD),Avast (antivirus leggero ed efficace),Open Office (uno strumento indispensabile per chi vuole risparmiare). Per ora non ho ancora sostituito solo photoshop e publisher ma spero di farlo presto. Usare programmi crackati non solo è illegale ma in passato ha creato pericolosi monopoli che di fatto hanno danneggiato gli utenti e la loro libertà,un esempio è Office. Tutti lo copiavano, così si è diffuso a tal punto da diventare quasi uno standard. Cercherò di farne a meno.

mercoledì, agosto 31, 2005

Musica digitale

Ho provato ad usare Itunes,il programma Apple che consente di scaricare musica legalmente. Devo dire che non è niente male. Il costo è di 99 centesimi a canzone,così posso comprarne anche solo una invece di un album che contiene brani che non mi interessano. Perché pagare direte voi. Beh il fatto è che navigando a 56k è di fatto più conveniente un sistema del genere piuttosto che passare le ore connesso a Emule. Poi la qualità,la semplicità,la sicurezza e importantissima la possibilità di masterizzare un cd audio non protetto a differenza ad esempio di Rosso Alice. Proprio Rosso Alice e Tiscali sono invece molto deludenti,costano uguale ma permettono di ascoltare il brano solo usando windows media player senza possibilità di convertire la musica e metterla eventualmente in un lettore mp3. Inoltre se si usa un sistema operativo diverso come Linux o Mac OS i brani non si possono ascoltare.

domenica, agosto 28, 2005

Bene così

Buon avvio per l'Inter che centra i tre punti. Dopo un mese di lodi ad Ibrahimovic torna l'Imperatore Adriano a ricordare a tutti chi è il più forte. Detto questo l'Inter ha giocato a basso ritmo ma non ha rischiato nulla,compatta e determinata come poche volte negli ultimi anni. Merito questo di Mancini. Figo fuori condizione ma positivo,ha sfiorato il gol e fatto un paio di giocate ottime,sa crossare da dio. Infine grande Ascoli che strappa il pari al Milan,è tornata la regina delle provinciali. Per ora è tutto,peccato già domenica ci sia la sosta.

Parte il campionato

Finalmente parte il campionato,cercherò quando possibile di commentare le prestazioni nerazzurre. Mi aspetto un'Inter che lotti fino a maggio,perché quando arrivi fin li la vittoria è fatta anche di episodi. Speriamo bene!

venerdì, agosto 26, 2005

Il dilemma di Benedetto XVI

Ho appena scoperto che nel 1978 (anno collegato per molti versi al 2005) è uscito questo libro nella collana Urania. Davvero divertente la copertina, chissà la storia...






(Immagine tratta dal sito Mondourania)

giovedì, agosto 25, 2005

Calcolatrice sempre in mano

Sono stufo. Ennesima volta in cui lo scontrino in un ristorante o pizzeria non corrisponde. Stavolta me ne sono reso conto troppo tardi, tre euro andati in fumo. Mi chiedo perché non si cominci anche in Italia a dare la mancia obbligatoria, tanto se la prendono ugualmente. Mi sono fatto fregare come un fesso perché lo scontrino non conteneva il dettaglio ma solo il totale. Non so nemmeno se sia legale. Prossima volta menu e calcolatrice (quella del cellulare) alla mano e basta con le sorprese!

Telegiornale?

Questa mi mancava,servizio sul tg5 per spiegare che panorama da questa settimana include i libri "Meridiani". Grandi lodi ed elogi all'iniziativa da parte del cronista. Trovo scandaloso un tale utilizzo commerciale di un tg,guarda caso diretto da Carlo Rossella. Ridateci Mentana!

mercoledì, agosto 24, 2005

Giorno triste

È morta una persona a me cara,un amico del paese. Una persona cordiale e disponibile con cui parlavo spesso al bar,due chiacchiere non te le rifiutava mai. Per anni da piccolo mi aveva portato con il pullmino della scuola essendo impiegato comunale. Aveva solo 54 anni. Alcuni dicono che ha smesso di soffrire ma io in fondo ho sempre creduto nel miracolo fino alla fine. Ciao Alvaro mi mancherai.

sabato, agosto 20, 2005

Scampoli d'estate

Sono gli ultimi giorni di agosto,ormai le vacanze sono finite. Uscire la sera è sempre un pò malinconico,il pensiero va alla partenza. Tra qualche giorno si riparte per Pisa. Tristezza...

giovedì, agosto 18, 2005

Febbre Mac

Ci penso già da un pò ma adesso ho deciso,il mio prossimo computer sarà un Mac. Mi sto già informando e leggendo le recensioni lo trovo sempre più accattivante. Perché questa scelta? Perché non ne posso più di formattare,di usare firewall,antivirus,antispyware e via dicendo. Windows è sotto attacco,ormai la situazione è invivibile. Ho provato anche Linux e Free bsd ma non mi hanno convinto,li trovo poco user friendly. E allora ecco la decisione,si va col mac: linea elegante e ricercata,prezzi decisamente scesi grazie al mac mini e soprattutto un sistema che una volta configurato non richiede grande manutenzione. Addio schermata blu! Per adesso sono al verde,se ne riparla tra un pò ma non vedo l'ora di avere "Tiger" tra le mani.

martedì, agosto 16, 2005

Ascoli in A

Dopo tredici anni il Picchio torna nella massima serie. Prima partita contro il Milan. Forza ragazzi.

Si ricomincia.

Svogliato ma fresco e riposato ho ricominciato oggi a studiare per quello che spero sia il mio ultimo anno di università. Più passa il tempo e più ho problemi nell'apprendere quindi in qualche modo devo cercare di sforzarmi e finire.

domenica, agosto 14, 2005

Buon ferragosto

Anche oggi una tragedia. C'è poco da festeggiare. Auguro comunque un buon ferragosto a tutti i lettori del blog. A presto

giovedì, agosto 11, 2005

Pizzerie

Sto constatando che i prezzi delle pizzerie sono alle stelle, stasera però sono contento perché ho trovato un posto lungomare che fa pagare ancora 3 euro una margherita (tra l'altro maxi per due persone),con birra (una bud da 33cl) e servizio ho speso meno di sei euro. Non mi succedeva da anni. La cosa strana è che questo posto si trova in una città cara come Porto san Giorgio. Tutto ciò mi fa pensare che gli altri sono dei disonesti,compresi quelli che fingono di essere convenienti perché un giorno solo a settimana aderiscono al patto della pizza a 7 euro.

sabato, agosto 06, 2005

giovedì, agosto 04, 2005

Turchia in Europa?

È assurdo secondo me cercare di ammettere in questo momento la Turchia in Europa. Non solo perché abbiamo già gravi problemi da soli e per la nostra differenza culturale troppo accentuata ma anche e soprattutto perché la Turchia continua a non riconoscere la sovranità di uno stato membro (Cipro) pur pretendendo di usufruire dei vantaggi che un eventuale ingresso nella Comunità porterebbe ai propri cittadini.

mercoledì, agosto 03, 2005

Se n'è andato!



Davids è ufficialmente del Tottenham! In Inghilterra lo hanno accolto con titoloni inneggianti a Psycho...Norman Bates non abita più ad Appiano Gentile.

Le donne

"Le donne sono come il pesce,butti la testa e mangi il corpo." L'ho sentita stasera da un comico nella serata di Cupramare 2005 per l'elezione delle solite miss. Nel caso di queste sfilate sono pienamente d'accordo.

sabato, luglio 30, 2005


Finalmente anche per me un po' di mare, ma il blog non va in vacanza. Le numerose visite che ho ricevuto mi stimolano a migliorarlo ed aggiornarlo sempre. Grazie a tutti voi!
Pubblico intanto un'altra bella vignetta da segnalidifumo.it

mercoledì, luglio 27, 2005

Cristiani di serie B

A Marcellinara è stato negato un funerale cristiano ad una persona che conviveva. Leggo una lettera sul Messaggero :"se si rifiuta il sacramento cristiano del matrimonio, così come gli altri precetti, non si può pretendere un funerale cristiano". Dunque secondo alcuni se un cristiano muore ma conviveva non è un cristiano (cattolico) degno di sepoltura, a che sarà servito allora il battesimo? In fondo non mi stupisco più di tanto, il Papa attuale vede Harry Potter come minaccia per l'umanità, e non fa nulla per combattere l'Aids in Africa...

Calcio da buffoni

Tre squadre escluse dalla serie A,se da una parte sono contento per il possibile clamoroso ritorno dell'Ascoli nella massima serie dopo tanti anni dall'altra inorridisco per questo calcio in cui il verdetto sul campo non conta ormai più nulla. Si è fatto di tutto per ripescare il Napoli,numerosi politici sono intervenuti a tal proposito,distogliendo l'attenzione dai problemi seri della città. Intanto quest'anno scendono Torino e Genoa,due squadre con una storia importante,scommettiamo che l'anno prossimo saranno ripescate?

martedì, luglio 26, 2005

Il giorno di Figo e Samuel

Sembra ormai fatta, arrivano in nerazzurro Samuel e Figo. Sul giocatore argentino non ho dubbi,se tornerà ai livelli espressi alla Roma la difesa sarà blindata e finalmente affidabile. Sul suo inserimento non ci dovrebbero essere problemi dato che il gruppo argentino è ben nutrito.
Riguardo Figo nutro invece molti dubbi,sarà il nuovo Conceicao,deludente e appagato,o la sua voglia di mettersi ancora in gioco ci regalerà un grandissimo campione in grado davvero di fare la differenza? Vedremo. Personalmente non l'ho mai amato,visto anche come ha tradito i tifosi del Barcellona. Ma se ci farà vincere ben venga.
Detto questo sono contento che l'Inter dia ancora vita al campionato. È praticamente l'unica società con i mezzi per poter competere a livello nazionale ed europeo contro i potenti del calcio italiano. Il duopolio per ora è scongiurato. L'Inter c'è e non si ridimensiona.

sabato, luglio 23, 2005

Esplosione a Sharm!

È notte fonda,nessun tg rai (vince ancora una volta mediaset) , nessuna notizia ancora sui principali siti Internet. Purtroppo però è una notte che ricorderemo a lungo,stavolta è stata colpita l'Italia anche se non direttamente. Temo che il bilancio sarà tremendo.

venerdì, luglio 22, 2005

Addio Scotty

Se ne è andato James Dohaan, un nome che a molti non dice nulla. Infatti tutti lo conoscevano come Scotty,il leggendario ingegnerie dell'Enterprise. Le sue ceneri saranno sparse nello spazio. Addio signor Scotty.

giovedì, luglio 21, 2005

Per Berlusconi sono ricco!

Di solito non parlo di politica ma stavolta vorrei dimostrare quanto la demagogia di Berlusconi a volte sia assolutamente campata in aria. Ho appena comprato un nuovo cellulare, l'ennesimo che ho, con tante belle caratteristiche: viva voce, display a colori, MMS e Gprs. Dunque secondo il presidente del consiglio faccio parte dell'Italia benestante che ha tanti cellulari e spende e spande. No, io mi ritengo un consumatore attento, molto attento. Questo cellulare infatti l'ho pagato appena 19 euro con scheda Tim inclusa. Non era un'offerta limitata ma aperta a tutti, i pigri non si informano e spendono molti soldi. I pigri però hanno un solo cellulare perché non si vogliono informare, chiamano chiunque e quando vogliono, anche se la tariffazione è elevatissima. Al signor Berlusconi vorrei dire che proprio chi ha più cellulari spende meno perché è più attento e per chi non ci crede posso dimostrare che chiamo per ore e ore al mese senza ricaricare di un centesimo da un anno e più.

lunedì, luglio 18, 2005

Number!


Troppo divertente e trash la pubblicità del 892892 per non essere citata! E' da cineteca! Sicuramente ben fatta visto che attrae e incuriosce il pubblico, anche se stilisticamente quei due sono orribili. :-D







Nota: attenzione a non chiamare il numero, il primo minuto vi costa 1,92 euro...

domenica, luglio 17, 2005

L'aspartame è cancerogeno?

L’aspartame, uno dei più diffusi dolcificanti, presente in migliaia di prodotti dietetici, sarebbe cancerogeno. Lo dice uno studio condotto da un'equipe del Centro di ricerca sul cancro della Fondazione europea di oncologia e scienze ambientali "B. Ramazzini" di Bologna.
I produttori, da parte loro, fanno rilevare che l’aspartame è "uno degli ingredienti meglio e più diffusamente studiati al mondo", ma soprattutto non fa male alla salute.

Fin qui la notizia, nulla di nuovo. Ancora una volta si scontrano gli interessi commerciali con la tutela della salute, è lo stesso che accade nel dibattito sul rischio elettromagnetico. Il problema è che i consumatori sono confusi, se oggi dei medici dicono che l'aspartame è cancerogeno domani altri loro colleghi ci rassicureranno e così non sapremo cosa fare. Sarebbe bene da parte dello Stato obbligare queste aziende ad informare (sulle confezioni) i consumatori di eventuali possibili rischi. Io penso che il principio di cautela vada sempre applicato, nel dubbio non eliminiamo del tutto il prodotto ma informiamo a cosa si potrebbe andare incontro. Io comunque preferisco qualche caloria in più ma rinuncio all'aspartame.

venerdì, luglio 15, 2005

Finalmente Internet per tutti!

Meglio tardi che mai Telecom Italia lancia una flat dial-up.
L'offerta partirà il 14 agosto e prevede di navigare flat dalla normale linea di casa a soli 12 euro al mese (24 per ISDN). In attesa di una copertura globale dell'Adsl quest'offerta apre uno spiraglio importante per milioni di persone costrette fino ad oggi a pagare salato l'accesso al web. L'accesso flat da sicuramente la possibilità di fare un uso professionale della rete, anche se rimane il limite della velocità: quest'ultimo potrà essere aggirato in parte dai più esigenti con linee ISDN doppio canale.

giovedì, luglio 14, 2005

Clamoroso torna la frontiera.

Il terrorismo tiene in scacco ormai l'Europa e così Francia e Olanda sospendono l'accordo di Schengen: riapre la frontiera. Servirà a qualcosa o è solo un modo per soddisfare gli elettori che hanno dato parere contrario alla costituzione europea? A me sembra un passo indietro.

A volte ritornano




Incredibile ritorno all'Inter e in Italia,riecco Susana Werner ossia la
famosa Ronaldinha! Adesso si è sposata con Julio Cesar il portiere acquistato di
recente dalla società. Cosa non farebbero certe persone per non perdere la
notorietà...Non che sia una novità,basta vedere in Italia tra veline e letterine
quanti fidanzamenti di comodo ci sono stati. Il bello è che a volte capita che
qualche calciatore sparisca completamente dalla scena sportiva per "accasarsi"
in pianta stabile sui rotocalchi alla Novella 2000. Perché state pensando a Coco?


mercoledì, luglio 13, 2005

Adsl Alice a 19,95 però...

Dal 17 luglio l'Adsl Telecom flat (640 Kbps) costerà solo 19.95 euro. Finalmente le proteste per il prezzo elevatissimo del servizio sono state ascoltate e anche l'Italia si rende più competitiva in questo settore rispetto al resto d'Europa.
Continua però il digital divide, ossia mezza Italia è tuttora scoperta dal servizio. Portarlo in zone poco densamente abitate non conviene a Telecom, azienda ormai totalmente privatizzata. Lo Stato non fa nulla per colmare questo divario: si offrono contributi sull'attivazione per chi ne può usufruire ma non si stanzia nessun fondo per portare la tecnologia ovunque. La domanda che mi pongo è questa: se Telecom fosse stata sempre privata avremmo tutti il telefono nelle nostre case o solo chi abita nelle città? La privatizzazione selvaggia continua a far danni.

lunedì, luglio 11, 2005

Allucinante Davids!

Ennesima rissa di Edgar Davids che scatena il putiferio in Brasile. Durante una partita tra amici il signore in questione ha colpito con un pugno un avversario dopodiché è stata lotta libera pura,con tanto di minacce alla troupe televisiva che stava riprendendo il tutto. Invito il presidente Massimo Moratti a prendere immediati provvedimenti verso quest'uomo che non solo prende ogni mese un lauto stipendio senza aver mai giocato ma rovina anche l'immagine dell'Inter. Basta mandatelo via.

Biciclette

Pagate venti o trenta euro,un affare. Delle biciclette davanti alla mensa una su tre almeno è verniciata di un colore diverso dall'originale. La banda dei ladri di biciclette è tollerata,nessuno muove un dito e così centinaia di euro finiscono nelle tasche di questi farabutti. La cosa che dovrebbe far riflettere però è che proprio noi studenti alimentiamo questo traffico comprandole! Sono già diversi i miei amici vittima di questo tipo di furto,per fortuna la mia è talmente mal messa che a nessuno viene in mente di toccarla,salvo il comune di Pisa con le sue subdole rimozioni forzate.

domenica, luglio 10, 2005

Università




Ho scoperto un bellissimo sito, www.segnalidifumo.it ogni settimana ci sono vignette pungenti, questa settimana il tema è legato alle prospettive offerte dagli studi universitari. Non posso che condividere le preoccupazioni.

sabato, luglio 09, 2005

Complimenti Rai

Leggo il palinsesto della settimana prossima,c'è "Rebecca,la prima moglie" unico film di Hitchcock ad aver vinto l'oscar per miglior film. Sapete quando va in onda? Venerdì alle 2.55 su rai tre! Eh si perché ormai se vuoi vedere cinema d'autore sulla tv pubblica ti resta solo "Fuori orario",almeno finché Vespa e Costanzo non metteranno le mani anche li. Si perché un tempo c'era qualche bel telefilm o vecchio film la mattina ma adesso ti devi guardare Costanzo o la Clerici...Il bello è che d'estate preferiscono mandare in onda le repliche di fiction o simili piuttosto che spolverare qualche bel film. Temo che la colpa sia dell'italiano medio che cambierebbe canale.

Boicottare i prodotti...

Molte persone boicottano per ragioni politiche o per motivi etici i prodotti di alcune grandi multinazionali. Io ho fatto una scelta diversa,non voglio più comprare tutti quei prodotti che non forniscono informazioni complete al consumatore. In genere sono proprio i prodotti più dannosi alla salute perché contengono grassi idrogenati. Ecco alcuni prodotti che non indicano la tabella dei valori nutrizionali:dado Star,patatine san Carlo classiche,insalatissime rio Mare (eh si perchè quel che conta è l' "isy-pil"!). Ce ne sono tanti altri ma questi sono i primi che mi sono venuti in mente. Non so ancora come comportarmi con le bibite ma nel dubbio scelgo sempre prodotti in cui so cosa mangio.

venerdì, luglio 08, 2005

Libertà violata

Ci dicono spesso che viviamo in un mondo libero. In questi giorni ho fatto caso a tante libertà violate a Pisa. Se vogliamo andare al mare dobbiamo pagare il parcheggio sul suolo pubblico,poi paghiamo il nostro spazio sulla spiaggia che dovrebbe essere di tutti. Dulcis in fundo se facciamo il bagno col mare mosso ci fanno la multa. Va peggio agli abitanti di Viareggio che vengono multati se girano per la città senza maglietta. Ditemi ora se questa è libertà,quanto meno dovrebbero definirla libertà su cauzione perché se hai i soldi fai tutto altrimenti ti arrangi. E pensare che possiamo ancora respirare (si ma cosa? ) e prendere il sole gratis!

Blog che bello!

Grande idea quella dei blog,non è solo una moda ma è poter esprimere la propria opinione in questo mondo dove tutto è edulcorato. Fino a ieri pensavo fosse troppo limitato perché per scrivere ci voleva il pc. Oggi invece ho scoperto che con blogspot posso postare anche dal cellulare (gratis) e infatti sto scrivendo mentre mangio le solite cose della mensa universitaria. Mi piace proprio poter pubblicare quella che mi passa per la testa ovunque io sia nel mondo. Tutto questo è permesso da Internet,la vera libertà di oggi. Qui possiamo sentirci esseri umani piuttosto che consumatori.



Finalmente anche io ho il mio blog! Il primo post lo dedico al bel poster della campagna abbonamenti nerazzurra. Ce la faremo quest'anno o sarà la solita delusione?